Municipio III

25.02.2021

Parte dal III Municipio il progetto romano della coabitazione


  • Share
    FacebookTwitterWhatsAppEmail

Il III Municipio ha firmato con ASL Roma I, associazioni di volontariato, organismi del terzo settore ed enti gestori di edilizia pubblica il protocollo d’intesa sulla coabitazione.
Il senso del progetto CoAbitazione, già sperimentato con successo in altre città italiane ed europee – spiega il minisindaco Giovanni Caudo – è individuare forme abitative, condivise da più persone, in grado di rispondere in modo adeguato alle esigenze di ciascuno, all’interno di un progetto globale in un mix di strategie tra pubblico e privato, evitando lo sradicamento sociale e permettendo ai più fragili di avere un posto dove andare. Esiste la possibilità di mettere a sistema un circuito virtuoso e solido in cui ognuno può partecipare come risorsa attiva”.
La casa è uno dei diritti fondamentali e uno dei principali presupposti per una vita dignitosa – sottolinea – ma costituisce anche uno maggiori problemi cui far fronte, in termini di spesa e di costi di gestione, nel contesto di una crisi economica come quella che la pandemia sta svelando. Solo nel III Municipio sono 750 le persone senza fissa dimora registrate presso la residenza fittizia di Via Modesta Valenti ma sono sicuramente molte di più quelle che sfuggono a qualunque censimento. Moltissime sono anziane, con fragilità sociosanitarie e/o a basso potere d’acquisto. A volte, si tratta di intere famiglie non in grado di provvedere al proprio sostentamento. Questo è, nel nostro piccolo, il modo per offrire un contributo a quelli che sono alcuni tra i peggiori problemi della nostra città, perché non è giusto voltarsi dall’altra parte”.
“Nello specifico – aggiunge Caudo – al Municipio compete la valutazione per l’attivazione degli interventi di servizio sociale a supporto del progetto condiviso (ad esempio: contributi economici, supporto a domicilio, inserimento dei volontari del servizio civile universale, erogazione dei pasti a domicilio, ecc.) mentre all’Asl spetta di lavorare per il coinvolgimento dei medici di medicina generale curando l’accesso all’assistenza alle cure e ai percorsi riabilitativi, ove richiesto, ecc.
Le associazioni di volontariato, invece, coadiuvano la costruzione di reti amicali e di supporti territoriali, favorendo processi di mutuo aiuto tra le persone e la ricerca di soluzioni alloggiative a costi sostenibili, oltre al reperimento di sostenitori”.
Articolo completo: https://ilcaffediroma.it/

“Tutelare i senza fissa dimora tutto l’anno”

7.05.2021

Il municipio X in campo per l’accoglienza

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

IPERFESTIVAL – Intervento di Stefania Mancini

6.05.2021

Presentato stamane il 𝗣𝗥𝗢𝗚𝗥𝗔𝗠𝗠𝗔 𝗨𝗙𝗙𝗜𝗖𝗜𝗔𝗟𝗘 𝗗𝗘𝗟 𝗙𝗘𝗦𝗧𝗜𝗩𝗔𝗟 alla presenza delle istituzioni, dei partner e alcuni tra gli artisti e le personalità coinvolti nella manifestazione. Vi proponiamo l’intervento di Stefania Mancini […]

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

Dall’ex Pecora Elettrica nasce”Cento Incroci”

6.05.2021

DALLE CENERI DELLA PECORA ELETTRICA NASCE CENTO INCROCI: Si tratta di un’importante azione di riqualificazione e recupero di un luogo simbolo del quartiere realizzata insieme alla comunità di Centocelle. Uno […]

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

Tor Bella Monaca: il riscatto parte dai cittadini

6.05.2021

Quale è lo stato delle periferie di Roma? Oltre alle notizie negative di cronaca, ci sono esperimenti di rinascita sociale? Oggi ci concentriamo su Tor Bella Monaca, nel quadrante est […]

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

5.05.2021

𝗪𝗘𝗘𝗞𝗘𝗡𝗗 𝗗𝗜 𝗦𝗣𝗘𝗦𝗔 𝗦𝗢𝗟𝗜𝗗𝗔𝗟𝗘 Offri la “spesa solidale” a famiglie in difficoltà del Municipio. Ci trovi sabato a FPU di Via delle Ebridi 4 (davanti Panorama). Perché la felicità è […]

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

Alberto Sordi: evento a 100 anni dalla nascita

5.05.2021

A Roma da oggi 4 maggio la leggendaria Villa di Alberto Sordi apre al pubblico per la Mostra ‘Il Centenario – Alberto Sordi 1920-2020’. La mostra potrà essere visitata tutti i giorni, […]

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

Ogni territorio ha mille risorse

4.05.2021

Il lavoro educativo è un lavoro di tessitura di reti, alla ricerca di opportunità sui territori. Nei processi di autonomia e inclusione è irragionevole illudersi di potercela fare da soli. […]

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

Ass.Genitori Scuola Di Donato vi invita…

4.05.2021

Sabato e domenica prossimi (8 e 9 maggio), dalle 10.00 alle 13.00, laboratorio d’arte “CARTOGRAFIA CREATIVA”Lo scenografo Alessandro Vannucci accompagnerà i bambini e i ragazzi nella creazione di collage fantastici […]

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

#