Laurentino

Laurentino38, street-art e gelati

23.07.2021

Grazie a Periferiacapitale nascono grandi e piccoli eventi in periferia.Ponte d’Incontro ha organizzato una bella iniziativa per insegnare ai ragazzi ad essere più creativi che mai.Lasciamo le parole e godiamoci […]

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

Laurentino 38: palazzina Ater nel degrado

20.07.2021

Caduta di intonaci, problemi con fognature, ascensori e mancanza d’illuminazione. E’ l’odissea quotidiana di una palazzina Ater a Laurentino 38. COLLEGAMENTI : https://canaledieci.it/

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

Periferiacapitale con Ponte d’Incontro

13.07.2021

da Ponte d’Incontro“Non ci sono foto ma neanche parole che possano raccontare davvero un’esperienza, resta nel cuore di chi l’ha vissuta e ce la portiamo dentro con tutta la sua […]

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

Laurentino: attività educative per le Famiglie

8.07.2021

Prendono il via le attività del nuovo Centro per le Famiglie del Municipio IX, istituito presso il Casale in via Tullio Viola, nel quartiere Fonte Laurentina, con gli obiettivi di […]

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

Street Art Lab al Laurentino

26.06.2021

Continuano i corsi estivi di Ponte d’Incontro. Il laboratorio di street art prosegue senza sosta.Tutte le info:http://www.pontedincontro.net/photo-portfolio/chi-siamo/https://www.facebook.com/ponte.dincontro

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

“Bijardino”, scuola e Laurentino

7.06.2021

Riceviamo e pubblichiamo da Ponte d’Incontro.Tutto quello che so, l’ho imparato dal bijardino.Ciaooo #doposcuola2020, è stato un anno duro ma noi semo più duri.Stay tuned, che #laurentino38 non molla mai

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

Ponte D’Incontro Onlus, tra argilla e fotografia

9.05.2021

Quattordicesimo incontro #ragazzingioco argilla e autoritratto fotografico.Con Dora GargiuloErika CuscusaFrancesca Tagliaferri

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

Roma, il grido di dolore di associazioni e centri sociali

30.04.2021

Un grido di dolore, un appello drammatico al Comune di Roma e alla sindaca Virginia Raggi: “Noi così non ce la facciamo più. Facciamo welfare nelle periferie. Non sgomberateci, non […]

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

“Giù le mani dalla palestra popolare di Spinaceto”

28.04.2021

Associazioni e reti sociali contro lo sgombero della Street of the life: “Giù le mani dalla palestra popolare di Spinaceto”. Il centro da ventanni garantisce a tutti nel quartiere di […]

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

Riflessioni: potere del corpo e valore del consenso

21.04.2021

Lunedì 26 nuovo incontro di ragazzacce, ospiti di eccezione i ragazzi! Riflessioni sul potere del corpo, sul valore del consenso e sulla sessualità. Pornografia, pedopornografia e revenge porn. Progetto di […]

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

Case in vendita Ater Laurentino

12.04.2021

La Regione Lazio e Ater hanno disposto la proroga dei termini di presentazione dell’adesione all’acquisto al 30 giugno 2021.Per avere una consulenza contatta “SaltiAmo” sportello gratuito

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

Ilaria, Ponte d’incontro #CHITTELOFAFARE

31.03.2021

Ilaria ci racconta la sua straordinaria esperienza con #Ponted​incontro​​ a #Laurentino​. Periferiacapitale ha incontrato alcune delle associazioni presenti nelle periferie di Roma. Emerge l’impegno “straordinariamente normale” di coloro che agiscono […]

Share
FacebookTwitterWhatsAppEmail

Il Laurentino 38 è una delle più grandi realizzazioni di edilizia economica pubblica a Roma e non solo a Roma. Un progetto nel quale molti storici dell’architettura hanno rintracciato alte qualità. Contro il quale altri si sono scatenati. Nacque sulla base della legge 167 del 1962, che conteneva l’impegnativo proposito dello Stato di costruire case per chi ne aveva bisogno proprio mentre dilagava l’abusivismo e andava esaurendosi il boom edilizio. Il quertiere sorse su un terreno di 160 ettari e si proponeva di ospitare 32 mila persone. La progettazione iniziò nel 1970. L’équipe di architetti, guidata da Barucci, si ispirò al modello del quartiere autosufficiente, di stampo olandese e inglese. L’idea era quella della città satellite dotata di tutti i servizi – case, negozi, scuole, uffici pubblici e privati, centri sociali progettati tutti insieme. Quattordici insulae, ognuna con sette edifici, di cui cinque in linea, una torre e un ponte che li teneva insieme e dove si pensava di sistemare negozi e servizi. Sotto correvano le macchine, tenute lontane dal percorso sovrastante, solo pedonale.

Ma la realizzazione del quartiere rispose parzialmente alle indicazioni di Barucci. Altri problemi subentrarono con l’assegnazione degli alloggi. I primi a insediarsi furono i gruppi che occupavano l’Hotel Continental, nei pressi della stazione Termini Poi fu la volta dei ponti, che vennero invasi da abusivi che si installarono laddove erano previsti negozi e servizi. I servizi promessi non arrivarono mai.

La periferia di Roma è un set cinematografico naturale. Ho imparato ad apprezzarla sin da piccolo, quando vedevo i film di Pasolini come Accattone e Mamma Roma, prima ancora di girarci come attore. Ho capito che quelle realtà sono il cuore pulsante della città, non luoghi da tenere ai margini.

Pierfrancesco Favino

Contattaci


Lavoriamo nelle periferie al fianco di associazioni, cooperative, enti e soprattutto “persone” che cercano di rendere Roma migliore di quello che è.
Per farci conoscere i tuoi progetti, o condividere storie dal tuo quartiere, scrivici qui.

    #